Istituto Comprensivo Statale "G. Murari"

Valeggio sul Mincio - VR -

L’ISTITUTO COMPRENSIVO

Con l’espressione “Istituti Comprensivi” vengono indicate le Istituzioni comprendenti le scuole materna, elementare e media (oggi scuola dell’infanzia e scuola di base) costituite ai sensi della Legge 97/94, nota anche come “legge per la montagna”, e successive disposizioni.

Negli anni successivi al 1994 il numero di tali istituzioni è cresciuto notevolmente anche perché il Ministero ha intravisto la possibilità di avviare in essi un ‘Laboratorio’ dell’innovazione’ ordinamentale che si andava delineando e che oggi è in gran parte definita sul piano normativo, con la Legge n. 30/2000.

 

L’Istituto Comprensivo di scuola materna, elementare e media “Graziella Murari” di Valeggio sul Mincio nasce, come conseguenza del processo di dimensionamento della rete scolastica, con l’anno scolastico 2000/2001.

Aggrega verticalmente tre ordini di scuola e pertanto si è trovato ad affrontare numerose innovazioni sia sotto il profilo organizzativo che pedagogico. In tal senso l’Istituto, dovendo rispondere ai bisogni formativi di alunni compresi nella fascia d’età che va dai 3 ai 14 anni appartenenti al medesimo territorio, ha anticipato, per la sua natura giuridica, il superamento della suddivisione in ordini e gradi scolastici, per quanto riguarda la formazione primaria, rendendo possibile una progettualità educativa e didattica unificata.

La presenza degli allievi per molti anni nella stessa istituzione scolastica favorisce lo sviluppo di rapporti educativi più profondi, l’assunzione di forti responsabilità in ordine al successo/insuccesso scolastico da parte di tutti gli operatori coinvolti nel processo di apprendimento/insegnamento e richiede la diffusione di stili relazionali cooperativi nonché la necessità di confrontarsi sui curricoli al fine di rafforzare la continuità.

 

 

 

L’Istituto è intitolato a Graziella Murari che è stata Preside, molto apprezzata, della scuola media di Valeggio sul Mincio dal 1952 al 1989, in un tempo in cui nella scuola non si parlava ancora di bulli, ma ancora troppi ragazzi non arrivavano alla licenza.

In quel tempo ed in quella funzione è stata un punto di riferimento sicuro, non solo fra le mura scolastiche, ma nella vita della comunità.

 

“… Pur consapevoli che nel mondo della Scuola Graziella Murari ha convogliato ed espresso la massima e miglior parte delle sue attitudini ed energie nella costante fedeltà ad una straordinaria vocazione, dobbiamo anche ricordare che altri sono stati i campi della sua seminagione benefica. Infatti animò per decenni iniziative culturali di ogni genere, e nell’ambito del Circolo Culturale con le numerose, notevoli e incisive manifestazioni, e nell’ambito del Cineforum, egregiamente organizzato e diretto per lunga e fortunata serie di cicli.

Graziella Murari è stata per Valeggio, e non solo, un punto di riferimento prezioso, un faro che ha diffuso tanta luce di intelletto e di animo. La civile e generosa Comunità, a cui la professoressa Murari ha donato le primizie del suo Spirito e del suo talento, non può spegnere la memoria del bene ricevuto, non può lasciare appassire il fiore della gratitudine.”

(dal documento preparatorio alla richiesta di intitolazione predisposto dai promotori)

 

IL TERRITORIO 

II territorio dell'Istituto Comprensivo è estremamente vasto. Si estende per 63,95 Kmq al confine fra due regioni, Lombardia e Veneto, a sud del Lago di Garda. E' attraversato da nord a sud dal fiume Mincio e dalla valle che questo forma lungo le colline moreniche che si affacciano sulla pianura Padana.

Complessivamente la popolazione ammonta a 14.712 abitanti (dato ISTAT al 31.12.2012) con una densità di 230,05 ab/kmq. La popolazione è in costante aumento con un incremento medio, nel breve periodo (gennaio 2012/dicembre 2012), pari al 2,6%.

Gli stranieri (2.049 al 31.12.12) sono aumentati, nel corso dell’anno dell’8,7% (1.885 al 31.12.2011) e rappresentano il 13.93% della popolazione residente.

Sono per la maggior parte di nazionalità rumena (42,77%), seguiti da marocchini (9,42%), albanesi (6,34%), moldavi (5,22%), bosniaci (3,27%) e da molte altre nazionalità con percentuali a scalare. Caratteristica del territorio è altresì la presenza di ben 54 nazionalità diverse suddivise tra cittadini Dell’Unione Europea ed extracomunitari.

L'economia valeggiana, molto legata al territorio, è basata su una fiorente agricoltura, una radicata tradizione artigiana ed una crescente attività industriale, che non ha comunque ostacolato il consolidarsi, negli ultimi decenni, di un'apprezzata vocazione turistico-gastronomica.

 

LE SCUOLE

Sono presenti all’interno dell’Istituto

Scuole dell’infanzia

Scuole del primo ciclo d’istruzione (primaria e secondaria di I grado)